MONTALCINELLO  


Curve, curve a non finire,
e finalmente la macchina,
giunta al quadrivio,
si Ŕ tuffata nella strada
che porta al paese. L'unica
che non ha sbocco
e che ti lascia proprio nel cuore
di questo gruppo minuscolo
                     di case di pietra.

Sono tornata.

Ancora una volta sono tornata
a respirare l'aria dell'infanzia,
che solo qui ritrovo.
Ancora una volta me ne andr˛,
sola,
per i "chiassi"
a ricercare me stessa
e nei vicoli l'odore del pane.

E' cambiato il paese
come io sono cambiata
e inutilmente cerco.

Ma nei "chiassi" deserti,
posso trovare ancora
le immagini di allora,
posso sentire risate e grida,
rimbalzi di pallone
sul selciato di pietra,
                   e vedermi
lÓ,
nei giochi dei bimbi,
               correre leggera.